Premio “Stelle di Natale”

 Stelv_i

cof

Ispirato alla “Stella di Natale” il premio intende segnalare persone, associazioni e atti significativi di autentica umanità. Nel contempo, intende sollecitare più persone e ambienti possibili a guardarsi intorno, a saper vedere pure quanto vi è di positivo in questa società.
L’idea di premiare persone che compiano gesti di altruismo non ha la pretesa di compensare in modo adeguato persone che hanno compiuto atti di bontà, ma scaturisce dal desiderio di far conoscere la bontà di alcuni per illuminare con la bontà, tutti.
La Propordenone assegna questi riconoscimenti dal 1967. L’iniziativa è rivolta ai residenti nel territorio della Provincia di Pordenone e delle altre Provincie comprese nella Diocesi di Concordia – Pordenone.
Chiunque, a conoscenza di episodi e casi di altruismo, può effettuarne la segnalazione entro il 9 dicembre alla nostra Segreteria.
I riconoscimenti, consistenti in diplomi riportanti le motivazioni dell’assegnazione, vengono consegnati nel Duomo Concattedrale di S.Marco in Pordenone il giorno di S.Stefano (26 dicembre) alle ore 17.00.

I Premiati 2019

L’Associazione Propordenone, consapevole del fatto che i gesti di altruismo sempre meno vengono evidenziati e segnalati dalla cronaca come esempi da imitare, sommersi dalla marea di notizie di altro genere, sensibile ad ogni iniziativa che tenda ad avvicinare l’uomo con atti di generosa disponibilità, ha indetto la 51^ Edizione del PREMIO “STELLA DI NATALE”.

L’apposita commissione, applicando lo spirito del premio destinato a persone che si sono distinte per un atto di altruismo, di soccorso disinteressato, di spontaneo aiuto, di generosità o per la loro continua e benemerita opera di assistenza a chi per qualche ragione è in condizione di bisogno, o per il loro impegno nella lotta contro qualunque forma di emarginazione, esaminate le segnalazioni pervenute, ha attribuito il riconoscimento “Premio di Bontà Stella di Natale 2018” a:

Antonia Venier Santarossa

ART

con la seguente motivazione

Premio Stella di Natale 2019 ad Antonia Venier Santarossa per il grande impegno a favore della sua Vallenoncello. Animatrice e promotrice del “Gruppo di Solidarietà” costituitosi per venire incontro a quanti non hanno mezzi e possibilità di far fronte alle emergenze della vita.
Una persona “speciale” che ha dimostrato di essere punto di riferimento e coesione comunitaria per la sua gente. La sua pluriennale generosa opera, fa di lei una cittadina esemplare che, senza nulla chiedere in cambio, dedica il suo tempo al prossimo.
Premio Stella di Natale 2019 ad Antonia Venier Santarossa per il grande impegno a favore della sua Vallenoncello. Animatrice e promotrice del “Gruppo di Solidarietà” costituitosi per venire incontro a quanti non hanno mezzi e possibilità di far fronte alle emergenze della vita.
Una persona “speciale” che ha dimostrato di essere punto di riferimento e coesione comunitaria per la sua gente. La sua pluriennale generosa opera, fa di lei una cittadina esemplare che, senza nulla chiedere in cambio, dedica il suo tempo al prossimo.

Aldo Beluffi

beluffi

con la seguente motivazione

Premio Stella di Natale 2019 ad Aldo Beluffi per essersi distinto in ben cinquant’anni nell’umile e generoso servizio a favore dei tanti giovani che hanno frequentato e frequentano l’Oratorio Don Bosco, sia nelle attività sportive che nelle numerose iniziative della comunità salesiana pordenonese.
Nella sua grande disponibilità non ha mai cercato gratificazioni e ha sempre operato con animo nobile e sensibile al bene.
Esempio ammirevole di volontariato a favore della comunità e dei valori più alti, per la città e per ciascuno di noi.

Associazione Centro Progetto Spilimbergo

Progetto Spilimbergo
 
 
con la seguente motivazione

Premio Stella di Natale 2019 all’Associazione “Progetto Spilimbergo” per l’ encomiabile attività nei settori dell’assistenza sociale e sanitaria: in particolare nella gestione della struttura denominata “Progetto Spilimbergo – Centro di riabilitazione socio-sanitaria” presso la quale vengono accolti soggetti mielolesi in fase di stabilità clinica, e dove si attuano interventi di riabilitazione motoria riuscendo ad agevolare il processo di reintegrazione sociale”.
Il “Progetto Spilimbergo” ha saputo in tale modo dare ali, con convinto e motivato impegno, ai valori fondanti di una vera solidarietà.
Bell’esempio di servizio sociale, e concreto impegno per migliorare le condizioni di vita di persone in condizione di sofferenza.

Premio S.MarcoPremio “Stelle di Natale”