Premio “Stelle di Natale” 2021

 Stelv_i

Ispirato alla “Stella di Natale” il premio intende segnalare persone, associazioni e atti significativi di autentica umanità. Nel contempo, intende sollecitare più persone e ambienti possibili a guardarsi intorno, a saper vedere pure quanto vi è di positivo in questa società.
L’idea di premiare persone che compiano gesti di altruismo non ha la pretesa di compensare in modo adeguato persone che hanno compiuto atti di bontà, ma scaturisce dal desiderio di far conoscere la bontà di alcuni per illuminare con la bontà, tutti.
La Propordenone assegna questi riconoscimenti dal 1967. L’iniziativa è rivolta ai residenti nel territorio della Provincia di Pordenone e delle altre Provincie comprese nella Diocesi di Concordia – Pordenone.
Chiunque, a conoscenza di episodi e casi di altruismo, può effettuarne la segnalazione entro il 9 dicembre alla nostra Segreteria.
I riconoscimenti, consistenti in diplomi riportanti le motivazioni dell’assegnazione, vengono consegnati nel Duomo Concattedrale di S.Marco in Pordenone il giorno di S.Stefano (26 dicembre) alle ore 17.00.

I Premiati 2021

L’Associazione Propordenone, consapevole del fatto che i gesti di altruismo sempre meno vengono evidenziati e segnalati dalla cronaca come esempi da imitare, sommersi dalla marea di notizie di altro genere, sensibile ad ogni iniziativa che tenda ad avvicinare l’uomo con atti di generosa disponibilità, ha indetto la 53^ Edizione del PREMIO “STELLA DI NATALE”.

L’apposita commissione, applicando lo spirito del premio destinato a persone che si sono distinte per un atto di altruismo, di soccorso disinteressato, di spontaneo aiuto, di generosità o per la loro continua e benemerita opera di assistenza a chi per qualche ragione è in condizione di bisogno, o per il loro impegno nella lotta contro qualunque forma di emarginazione, esaminate le segnalazioni pervenute, ha attribuito il riconoscimento “Premio di Bontà Stella di Natale 2021” a:

Altin Sheraj

con la seguente motivazione

Premio Stella di Natale 2021 a Altin Sheraj, non vedente a seguito dello scoppio accidentale di un residuato bellico nella natia Albania da dove è arrivato a Pordenone oltre venti anni fa. Dopo l’incidente ha sviluppato, oltre a una sensibilità musicale, un’abilità particolare nell’utilizzo dei sistemi tecnologici atti ad assemblare, programmare, adattare e ricondizionare vari tipi di computer e cellulari. Tale competenza è da lui messa da tempo, in forma assolutamente gratuita, a disposizione di persone non vedenti o ipovedenti e disabili in generale che lo contattano ormai di continuo da varie parti d’Italia. Bell’esempio di disinteressato aiuto di persona che dedica tempo, ingegno e applicazione a chi è colpito nella vita da menomazioni o disabilità trasformando così la propria condizione in fattore di sostegno generoso.

Dr. Maurizio Mascarin

con la seguente motivazione

Premio Stella di Natale 2021 al dr. Maurizio Mascarin per aver avviato il primo reparto italiano per adolescenti e giovani adulti oncologici presso il CRO Centro di Riferimento Oncologico di Aviano. Ma soprattutto per la sua pluriennale disponibilità ad andare ben oltre la pur meritevole attività professionale di medico pediatra. Esempio di professionalità, capacità umana, disponibilità profuse quotidianamente nell’accompagnare il tempo della malattia di quanti, piccoli pazienti e loro genitori, si rivolgono a lui e alla struttura che dirige per ricevere cure mediche o semplicemente consigli. Alto esempio di persona che fa della professione un impegno sociale e un modo encomiabile di stare nella comunità, divenendo negli anni un valido riferimento di umanità e competenza.

Mirella Burel

con la seguente motivazione

Premio Stella di Natale 2021 a Mirella Burel per l’instancabile impegno a favore della sua comunità: dapprima impegnata nel formare il Gruppo Scout AGESCI, poi con il Gruppo Marciatori di Vallenoncello. Dal 2017 presiede l’associazione Drago Rosa Burida ODV, associazione che svolge attività di canoa per riabilitare e prevenire il linfedema alle donne operate al seno per carcinoma mammario. Questa attenzione si estende nel partecipare attivamente alla Lega Italiana Lotta ai Tumori e come volontaria nel collaborare con lo studio medico solidale.
La sua pluriennale generosa opera fa di lei una cittadina esemplare che, senza nulla chiedere in cambio, dedica il suo tempo a favore di quanti hanno bisogno, ispirandosi a riconosciuti alti valori sociali.

Premio S.MarcoPremio “Stelle di Natale”